Saturday, June 8, 2013

Kyoto and Nara: the Japan's roots

DSCN7358





Ciao carissimi amici, finalmente riesco a scrivere un post dopo una lunga assenza. Perdonatemi! Oggi vi parlerò di due località del Giappone che ho visitato qualche anno fa e che costituiscono una parte importante del patrimonio culturale, storico e artistico del Giappone: Kyoto e Nara. 
Kyoto, una metropoli con più di un milione e mezzo di abitanti, fu capitale per un millennio circa, precisamente dal 794 al 1868. Per il suo ruolo basilare nella storia giapponese ha ereditato una quantità impressionante di testimonianze artistiche. Non a caso è detentrice di ben diciassette siti Unesco, di cui 13 templi buddisti, 3 santuari scintoisti e 1 castello. Durante la seconda guerra mondiale è stata risparmiata dai bombardamenti, essendo stata designata come una delle città bersaglio dell'attacco nucleare americano, obbiettivo che poi è stato spostato verso Nagasaki (come la Storia tristemente ci informa). A conseguenza di tutto ciò, Kyoto conserva una serie incredibile di monumenti che sarebbe impossibile visionare nei pochi giorni che si dedicano a una visita tipo. In questo post vi segnalerò alcuni luoghi imperdibili, che mi hanno affascinato e sono rimasti impressi nella memoria. 
Kyoto è una città molto grande, le distanze tra i vari templi e giardini sono notevoli, è impossibile girarla a piedi. Ho ovviato noleggiando una bicicletta che mi ha permesso di avere un colpo d'occhio orientativo sulla città. Il traffico non è caotico come da altre parti e ci sono zone, come quella di Gion che si gustano maggiormente pedalando senza fretta, parafrasando una famosa canzone di Cocciante.
Dopo aver avuto un quadro d'insieme della città, ho cominciato a visitare i templi e i luoghi più celebrati. Prima di tutti il famoso Padiglione d'Oro, Kinkaku-Ji, immerso in un giardino incantato, interamente ricostruito dopo un incendio del 1950 e ricoperto di foglie d'oro. Si può visitare solo dall'esterno, ma è una visione davvero indimenticabile. Sono passata poi al Padiglione d'Argento, Ginkaku-Ji, altrettanto affascinante e circondato da singolari giardini di ghiaia. Altro monumento da non perdere è  Nijo Castle, uno sfarzoso castello del 1603 con notevoli sale affrescate e con una particolarità che mi è rimasta impressa. Lo shogun che lo ha fatto costruire, Ieyasu, per difendersi da eventuali sudditi sleali, aveva fatto posare il famoso pavimento "usignolo", costruito con materiali che scricchiolano e cigolano, per rendere impossibile agli intrusi di aggirarsi per le sale senza fare rumore. Ingegnoso, vero? Da non trascurare anche l'affascinante santuario Fushiri Inari, dove è stata girata una famosa scena di "Memorie di una geisha" del regista Rob Marshall. Incredibile qui il corridoio di Torii rossi (portali sacri) lungo più di quattro chilometri. 
Kyoto è famosa anche per le geishe e le sale da thé, concentrate soprattutto nel pittoresco quartiere di Gion, dalle tipiche case di legno e le vie tranquille. Non ho voluto partecipare a uno degli sfarzosi spettacoli per turisti, sapendo bene che le vere case da thé con le autentiche geishe e maiko (apprendiste geishe) sono riservate a una clientela selezionata e ristretta, esclusivamente giapponese. Contrariamente a quanto si crede, le geishe non sono prostitute, ma donne colte, abili nelle danze, nella musica e nella conversazione. Si possono incontrare per strada, soprattutto al tramonto, quando vestite e truccate secondo il costume tradizionale si recano nei vari locali. Io ho avuto la fortuna di incrociarne una e mi ha colpito la grazia e la gentilezza con cui ha risposto alla mia richiesta di una foto.
Prima di recarmi a Nara, ho visitato anche il Nishiki-Koji, il mercato tipico, colorato e pittoresco in cui ci si può fare un'idea della varietà di cibi e specialità del Giappone.
E adesso Nara: si trova a circa 40 minuti di treno da Kyoto, è stata la prima e vera capitale dell'impero giapponese, ancora prima di Kyoto. Di questo ruolo conserva importanti testimonianze. Anche qui ben otto siti Unesco. Da non perdere: Il parco del Nara-Koen che ospita una colonia di 1200 cervi, considerati messaggeri degli dei. Da qui si passa a visitare Todai-Ji, un tempio buddista, principale attrattiva di Nara. Dabaitsu-Den è il più grande edificio in legno del mondo e contiene una statua bronzea di Budda alta più di 16 metri. Una curiosità: se si passa dietro la statua c'è un pilastro ligneo con una cavità. Chi riesce a incunearsi perfettamente in questo piccolo spazio ha le stesse dimensioni di una delle narici di Budda (un requisito, a quanto pare, molto agognato dai visitatori orientali!). Inutile dire che spesso vengono chiamati i vigili del fuoco per disincastrare incauti e pingui visitatori.  :)
Veramente suggestivo poi, è Kasuga Teisha, un santuario le cui vie d'accesso sono costellate da lanterne. Qui, due volte all'anno, si celebra la "Festa delle lanterne".
Adesso le foto. 
Un bacio a tutti voi!


Ciao my dear friends, I can finally write a post after a long absence. Forgive me! Today I'll talk about two places that I visited in Japan a few years ago and which constitute an important part of the cultural, historical and artistic heritage of Japan: Kyoto and Nara.
Kyoto, a city with more than a million and a half inhabitants, was the capital for a millennium, precisely in the period that goes from 794 till 1868. For its vital role in Japanese history has inherited an impressive amount of monuments. Not by chance it is the holder of seventeen UNESCO sites, including 13 Buddhist temples, 3 Shinto shrines and 1 castle. During the Second World War it has been spared by the bombing, having been designated as one of the cities target of USA nuclear attack, that goal then was moved to Nagasaki (as sadly history informs us). In consequence of all this, Kyoto retains an amazing array of monuments that would be impossible to see in the few days that are dedicated to a normal visit. In this post I'll let you know some unmissable sights, which have fascinated me and have stuck in my memory.
Kyoto is a very big city, the distances among the various temples and gardens are remarkable, it is impossible to visit it on foot. I solved this problem by hiring a bicycle that has allowed me to have a glance orientation of the city. The traffic is not as chaotic as anywhere else, and there are areas, like Gion that you can taste the most biking no hurry, to paraphrase a famous song by the italian singer Riccardo Cocciante.
After having had an overview of the city, I began to visit the temples and the most celebrated places. First of all the famous Golden Pavilion, Kinkaku-Ji, nestled in an enchanted garden, entirely rebuilt after a fire in 1950 and covered with gold leaf. It can be visited only from outside, but it is a truly unforgettable vision. I went then to the Silver Pavilion, Ginkaku-Ji, equally charming and surrounded by incredible gravel's gardens. Another monument not to be missed is Nijo Castle, a magnificent castle of 1603 with significant frescos with a special feature that impressed me. The shogun that did build the castle, Ieyasu, to defend himself against any disloyal subjects, ordered to lay the famous floor "nightingale", built with materials that creak and squeak, to make impossible for intruders to walk the halls without noise. Ingenious, is not it? Do not neglect the charming Fushiri Inari shrine, where was set a famous scene from "Memoirs of a Geisha" directed by Rob Marshall. Here, the corridor of red torii (sacred portals) is stunning. It is long more than four kilometers.
Kyoto is also famous for geishas and tea rooms, concentrated mostly in the picturesque Gion district, with the typical wooden houses and the quiet streets. I did not want to participate in one of the glitzy shows for tourists, knowing very well that the real tea houses with authentic geishas and maikos (apprentice geisha) are reserved for a selected and restricted clientele, exclusively Japanese. Contrary to popular belief, geisha are not prostitutes, but educated women, skilled in dance, music and conversation. You can meet them on the Gion's streets, especially at sunset, when dressed and made up according to the traditional costume, they go to the various tea rooms where they work. I had the good fortune to cross one of them. It struck me the grace and kindness with which she responded to my request for a photo.
Before going to Nara, I also visited the Nishiki-Koji, the typical market, colorful and picturesque where you can get an idea of ​​the variety of food and specialties of Japan.
And now: Nara. It is located about 40 minutes by train from Kyoto, it was the first real capital of the Japanese empire, even before Kyoto. Because of this role it preserves very important monuments. Even here eight UNESCO sites. Do not miss: the park of Nara-Koen, home to a colony of 1200 deers, regarded as messengers of the gods. From here you can visit Todai-Ji, a Buddhist temple, the main attraction of Nara. Dabaitsu-Den is the largest wooden building in the world and contains a bronze statue of Buddha more than 16 meters high. A curiosity: if you go behind the statue there is a wooden pillar with a cavity. Those who manage to wedge themselves perfectly in this small space have the same size as one of the nostrils of Buddha (a requirement, it seems, much coveted by Eastern visitors!). Needless to say, the firefighters are often called to free the fat and unwary visitors. :)
Then, Kasuga Teisha is very impressive. It is a sanctuary where the access roads are dotted with lanterns. Here, twice a year, it is celebrated the "Lantern Festival".
Now the photos.
A kiss to all of you!


DSCN7347



DSCN7407



DSCN7412



DSCN7408



DSCN7399



DSCN7376



DSCN7393



DSCN7340



DSCN7377



DSCN7385



DSCN7349



DSCN7344



DSCN7394



DSCN7341



DSCN7360



DSCN7339



DSCN7348





63 comments:

  1. very beautiful photos!

    http://thedaydreamings.blogspot.de/

    ReplyDelete
  2. ciao cara Marina!
    complimenti per le meravigliose foto e le minuziose descrizioni che fai,io adoro viaggiare, ma in realtà viaggio pochissimo,il mio negozio mi imprigiona un po.
    spero di rimediare presto!
    Intanto credo che il Giappone sia un luogo fantastico, mi attrae in modo irresistibile!
    spero di visitarlo prima o poi!!
    un bacione!!
    a presto!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie carissima Grazia, è un piacere sapere che hai apprezzato il mio post. Vedrai che, prima o poi, riuscirai a coronare il sogno di visitare il Giappone. Un bacio!

      Delete
  3. such cool pics, I so wanna go visit japan btw, it's so cool there!!!
    thanks for sharing this side of japan, which is totally different from tokyo!

    www.thewild-swans.com

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you Ronan! I'm happy you liked it!

      Delete
  4. Ciao Marina. Hai sempre un bel modo di raccontare le cose, leggerti è piacevole e se ne ricava la sensazione di trovarsi proprio nei luoghi che descrivi; chiudendo gli occhi ci si potrebbe quasi immaginare la scena. Belle foto, le mie preferite sono quelle dell'interno dei negozi, mi piace provare a calarmi nella quotidianità delle persone che svolgono le loro attività; è una delle ragioni per cui, prima di un viaggio, mi abbono ai quotidiani locali, mi documento sui piccoli avvenimenti e sulla cronaca, pettegolezzi compresi... vivere la vacanza non solo da osservatore, entrare nei negozietti ed interagire.

    Un caro saluto e... l'attesa del prossimo post; sarei davvero curioso di vedere anche il caos e la frenesia delle grandi città attraverso i tuoi occhi e le tue foto.

    Buon fine settimana :)
    Flavio

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carissimo Flavio, leggere i tuoi commenti è sempre un gran piacere. Grazie mille per le tue dolci parole, mi incoraggiano e mi ripagano. Un abbraccio!
      Buon fine settimana a te.

      Marina

      Delete
  5. You lucky you've been there! I truly enjoyed reading this post! Great pictures as well!

    Sun and Sany

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you dear Stanislava, so nice to hear that you liked my post. A big ciao from Italy!

      Delete
  6. Ciao Marina, leggere i tuoi post è una qualcosa che faccio particolarmente con piacere..hai la capacità di farmi sognare ad occhi aperti, e con le tue descrizioni dettagliate è come se mi trovassi esattamente nel posto che stai descrivendo.

    Il Giappone, come ti dissi in un altro commento è uno dei miei posti preferiti al mondo, ha una cultura meravigliosa e tutta da scoprire. Grazie ai tuoi consigli ora ho qualche altro posto da aggiungere alla lista! :)

    Un bacione

    M IS FOR MODE - Fashion Blog

    Follow me on Facebook, Twitter & Bloglovin

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie carissimo Antonio, scrivere questo post mi ha richiesto un po' di tempo, ma leggere commenti come il tuo mi ricompensa di tutto.
      Un abbraccio!

      Delete
  7. lunghe attese, ma per post che vale la pena leggere dall'inizio alla fine!!!
    un altro bellissimo post!!!! complimenti!!!!
    buon weekend marina!!!! :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie carissima Barbara! Sei sempre un tesoro..
      Un bacione e buon week end anche a te.

      Delete
  8. Ecco, il Giappone e' proprio un paese che mi affascina, ben tornata!
    Paola
    Http://www.lechicchedipaola.it

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Paola, hai ragione, il Giappone è super affascinante.

      Delete
  9. Che immagine deliziosa un giro per Kyoto in bici!

    ReplyDelete
    Replies
    1. ciao cara! sì, è stato proprio bello.

      Delete
  10. Il Giappone è il mio viaggio dei sogni ^-^
    Inutile dire quanto mi siano piaciute queste foto :)

    ReplyDelete
  11. Tesoro mi mancavano i tuoi post!
    Sono stata a Tokyo 10 anni fa, e spero di tornare con più calma insieme al mio Franz.
    Intanto leggo i tuoi bellissimi reportage.

    Titti

    http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Titti, che piacere rivederti qui...
      Un bacione grande! Un saluto anche a Franz!

      Delete
  12. Reading your blog made me miss Japan and especially Kyoto! Thank you for sharing the lovely photos!!

    ~CK
    http://playbackfilm.blogspot.com

    ReplyDelete
  13. bellissime foto!!!perfetta la descrizione, sembra di vivere il viaggio insieme a te!!
    adoro il Giappone!!!
    un bacione!!
    buon inizio settimana!!


    Freaky Friday

    Freaky Friday Facebook Fan Page

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Sabry, anch'io adoro il Giappobe.
      Un bacione!

      Delete
  14. Ciao Marina, ho guardato un po' il tuo blog e l'ho trovato molto interessante, ottimi spunti di viaggio!
    Siamo nuove follower con GFC, ti va di passare da noi?
    V
    www.fashionriddles.com

    ReplyDelete
  15. Que fotos mas bonitas y que guapas qeu estás..vaya pedazo de viaje..un beso desde Murcia...

    ReplyDelete
    Replies
    1. This comment has been removed by the author.

      Delete
    2. gracias mio amigo!
      un beso desde Cremona!

      Delete
  16. Post meraviglioso!!
    Kyoto è proprio la città del Giappone che più mi affascina e che vorrei un giorno poter visitare.
    Quel sapore di antiche tradizioni, i templi e quei giardini immensi... ora che leggo il tuo racconto son sempre più convinta che questa città possa regalare momenti di vera poesia.
    Non vedo l'ora di vedere quale sarà il prossimo posto incantevole che ci farai visitare!!

    Un bacione :-D
    Manu

    http://manudfancynotes.blogspot.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carissima Manu, sei sempre stupenda con i tuoi bei commenti. Grazie!

      Delete
  17. ciao cara Marina!
    mamma mia quanto sei precisa nelle info! che bel posto il giappone !
    la mia amica manu è appena tornata e devo ancora farmi raccontare molto, ma mi dice che è bello e strapulito ;)
    l' unica cosa che hai racontato che sapevo era la faccenda del pavimento " A USIGNOLO" raccontata una volta su quark ;) per il resto invidio questo viaggio, le foto, la calma dei gioapponesi e la magia di questa esperienza ;)
    la foto che preferisco è ovviamnete quella col cervo!!! top!!!
    baci carissima marina!!! un bacione!!! amy

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carissima Amanda, quanto mi fa piacere leggere i tuoi bellissimi e dettagliati commenti. Sei veramente dolcissima...
      Non dimenticherò mai il giorno che sei venuta a ascoltarmi a Parma per il mio libro.
      Un bacione grande!

      Delete
    2. Marina ;) grazie ! io posso dire lo stesso di te ;) che sei tra le persone migliori conosciute grazie al blog ;) nemmeno io lo dimenticherò ;) anzi speriamo presto di ripetere ;)
      sarà sempre un piacere!! bacionissimo!! amy

      Delete
  18. Another wonderful post, on another dream visit - Japan!
    You are so knowledgable Mariana, i really do learn a lot from your posts, so thank you :)

    xx

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you dear Chantelle, i'm so happy that you liked my post!

      Delete
  19. Ma che meraviglia! Mi affascina veramente un sacco il Giappone!
    Nuova follower :)

    ReplyDelete
  20. I really cannot wait to visit Japan, I am going to Tokyo in August but only for 1 day as it is on our way to our honeymoon in Polynesia, hopefully one day i'll find the time to visit all these beautiful cities in Japan :)

    ReplyDelete
  21. Ciao Marina.. mi mancavano tanto i tuoi post! Come sempre UN INCANTO! :)

    ReplyDelete
  22. amazing photos. the scenery is stunning. i always love to come to your blog and enjoy your travels

    ReplyDelete
  23. Il Giappone è un paese davvero affascinante. Non ho mai avuto l'occasione di visitarlo ma da come lo descrivi capisco che merita davvero. Una cosa che amo in modo particolare sono i suoi colori: dai vestiti tradizionali, ai negozi, alle case e ai monumenti hanno tutti colori particolari e vivaci che per noi europei sono poco comuni.
    Un abbraccio,
    Greta

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Greta, il Giappone è davvero un paese incantato..

      Delete
  24. Tanta, tantissima nostalgia.
    Mi sembra quasi di sentire il profumo che si respirava nel parco intorno al Kinkaku-Ji. Un bacione!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eh, lo so che ami il Giappone...
      ciao Emma!

      Delete
  25. Il Giappone è uno di quei paesi nella mia - oramai - lunga lista 'da visitare' ma che sembra sempre così lontano....questo articolo lo rende un 'passo' più vicino
    grazie come sempre per la dettagliata descrizione

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie a te Marta! Detto da te è un gran complimento!

      Delete
  26. Amazing pictures! Thanks for sharing! I'm your new follower!

    xx Oksana
    www.makeupbyoksana.blogspot.com {new makeup look for summer}

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you dear Oksana!
      I will follow you me too!

      Delete
  27. Olá Marina; excelentes fotografias do Japão....
    Cumprimentos

    ReplyDelete
  28. Ciao. Mi piace molto l'immagine della geisha che incroci per strada e che hai messo per prima nel post: quello sfondo così vuoto e anonimo come contrasta con la ricchezza che sembra custodire quella donna...in occidente diremmo che una specie di genius loci ha incrociato il tuo percorso. Complimenti per la naturalezza con cui racconti i tuoi viaggi.
    playlife menadimezza66.blogspot

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie carissima Mena, sono felice che tu abbia apprezzato!

      Delete
  29. Cara Marina, sono di nuovo in crisi d'astinenza dei tuoi post!
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carissima Paola, grazie di fungere da "voce della coscienza".
      Oggi pomeriggio ho sfornato un altro post!

      Delete