Saturday, September 22, 2012

The shining city : Shanghai

DSC_1053






Ciao carissimi amici, oggi vi parlerò di una città che mi ha veramente colpito e affascinato durante il mio recente viaggio in Cina : Shanghai. Una metropoli veramente singolare, esempio elegante e illuminato della Cina contemporanea. Capitale economica e città più popolosa, conserva in sé tanti aspetti, apparentemente contraddittori, che si fondono in un unicum assolutamente introvabile altrove. Posta nella regione dello Yangtze, si affaccia sul fiume Hangpu. Il suo nome significa "sul mare" e la spiegazione di questo nome è data dal fatto che, probabilmente in passato, vi si affacciava. 
Per capire l'essenza di questa frenetica metropoli ho voluto subito dirigermi al Bund, la mitica passeggiata che costeggia l'ansa del fiume Huangpu. Davanti a me si stende lo skyline di Pudong con i suoi grattacieli monumentali e pittoreschi. Un colpo d'occhio mozzafiato. D'obbligo arrivare qui all'ora del tramonto e gustarsi le sfumature multicolori del sole che cala e che si specchia sulle superfici cristalline degli edifici. La visione più spettacolare però, si ha la sera con le luci sfavillanti che illuminano gli edifici. Una visione veramente impagabile. L'altro spettacolo, molto più misurato e pacato ma non per questo meno notevole, è dato dagli edifici coloniali disposti lungo il lato opposto al fiume. Un'infilata di palazzi eleganti e maestosi che testimoniano il passato fastoso ed illustre di Shanghai. Qualche nome? Lo splendido hotel Puijang, dove hanno soggiornato Albert Einstein e Charlie Chaplin. Entrando qui si viene catapultati nei frenetici anni '20. Ma questo non è che un esempio dell'architettura fastosa del Bund. Non perdetevi il Consolato Russo, le Shanghai Mansions, la vecchia sede della Banca Francese d'Indocina e tutti gli altri palazzi che sfilano come vecchie signore eleganti e un po' agée.
Dopo questa interessante passeggiata al Bund mi sono diretta a Nanjing Road, la via dello shopping più famosa di Shanghai, dove era situato il mio hotel, l'ottimo Royal Méridien, trovato su Hotel Club.com a un prezzo incredibile. La sera, questa via pedonale diventa un fermento di persone che si danno appuntamento  per parlare, sorseggiare una bibita fresca, ballare, giocare, divertirsi, come potrete constatare dal piccolo filmato che troverete più avanti. Si respira un'aria allegra, fiduciosa nel futuro, carica di energia positiva. 
Non ho mancato di visitare il giorno dopo il grattacielo più alto della Cina, il World Financial Center che con i suoi 492 m. e la sua forma a cavatappi, è uno dei simboli di Shanghai. Mozzafiato è la parola che mi viene in mente quando penso alla passerella di cristallo sospesa a 474 m. che permette di ammirare un panorama della città assolutamente notevole. Da non consigliare a chi soffre di vertigini! Persino il pavimento è trasparente. Altri grattacieli famosi sono la Oriental Pearl Tower e la Jin Mao Tower.
Un museo che consiglio caldamente di visitare è il museo di Shanghai. Gratuito, ( cosa rara in Cina dove il turista è spennato in ogni situazione, ahimé) è un compendio incredibile di tutto il panorama artistico cinese. 
Qui si possono ammirare ceramiche, sculture, bronzi, pitture (meravigliosi gli acquerelli), giade, mobili, monete e addirittura calligrafie che per i cinesi possono costituire una vera e propria forma d'arte. A questo stupefacente museo ho dedicato quattro ore e, credetemi, ne è valsa la pena.
Una parte della città che mi ha molto incuriosito è quella della ex Concessione Francese, in passato era stato il quartiere dell'etnia europea ed adesso è diventata una zona elegante con tipici edifici di mattoni dall'aria occidentale e tantissimi negozi alla moda. Non sembra neanche di essere in Cina! C'è addirittura la mitica pasticceria Cova, gemella di quella di via Montenapoleone a Milano (chissà che prezzi proibitivi avranno qui le sue mitiche Sacher!). 
La visita di Shanghai non é completa se non si visita uno dei templi presenti in questa frenetica città. Io ho scelto di visitare lo splendido Jing'an Temple, un tempio buddista affascinante, tutto in legno di teak. Incredibile la visione degli edifici sacri immersi nell'architettura metropolitana.
Vi lasci alle foto che raccontano più di mille parole. 
Un bacione a tutti voi!


Ciao my dear friends, today I'll talk about a city that really struck me and fascinated during my recent trip to China: Shanghai. A truly unique metropolis , elegant and enlightened example of contemporary China. Economic capital and most populous city, presents many aspects, apparently contradictory, that come together in a "unicuum" absolutely impossible to find elsewhere. Placed in the region of the Yangtze River, overlooking the river Hangpu,. its name means " on the sea" and the explanation of the name comes from the fact that, probably in the past, it was in a place overlooking it.
To understand the essence of this bustling metropolis I immediately wanted to visit  the Bund, the mythical walk along the bend of the Huangpu River. In front of me the Pudong's skyline lies with its monumental and picturesque skyscrapers. A breathtaking panorama. A must is to come here at sunset and enjoy the multi-coloreud nuances of sun that is going down and that are reflected in the crystal surfaces of buildings. The most spectacular view, however, you'll have by night with bright lights that illuminate the buildings. A truly priceless sight. The other spectacle, much more measured and calm but no less significant, is given by the colonial buildings arranged along the opposite side of the river. A string of elegant and majestic palaces witnessing the magnificent and famous past of Shanghai. Name a few? The impressive Puijang, Albert Einstein and Charlie Chaplin stayed here. By entering here you are catapulted into the frantic '20s. But this is only one example of the magnificent Bund. Do not miss the Russian Consulate, the Shanghai Mansions, the former headquarters of the Bank of French Indochina and all other buildings that parade as old and a bit agée elegant ladies.
After this interesting walk to the Bund, I headed to Nanjing Road, the most famous shopping street of Shanghai, where my hotel was located, the excellent Royal Méridien found on Hotel Club.com  at an incredible price. In the evening, this pedestrian street becomes a ferment of people who get together to talk, sip a cool drink, dance, play, have fun, as you can see from the little movie that you will find below. The atmosphere is cheerful, confident in the future, full of positive energy.
I did not fail to visit the day after the tallest building in China, the World Financial Center with its 492 m. and its shape like a corkscrew, is one of the symbols of Shanghai. Breathtaking is the word that comes to mind when I think of the glass walkway suspended at 474 m. from where you can admire a view of the city absolutely remarkable. Do not advise to those who suffer from vertigo! Even the floor is transparent! Other famous skyscrapers are the Oriental Pearl Tower and Jin Mao Tower.
A museum that is highly recommend to visit is the Shanghai Museum. Free (which is rare in China, where the tourist is plucked in every situation, sigh!) is an incredible compendium of the entire Chinese art scene.
Here you can admire ceramics, sculptures, bronzes, paintings (beautiful watercolors), jades, furniture, coins and even calligraphy that for the Chinese people can be a real art form. At this amazing museum I spent four hours and, believe me, it was worth it.
A part of town that  was very curious is the ex French Concession, in the past it had been the ethnic European neighborhood and now has become a trendy neighborhood with typical Western-looking brick buildings and many shops. It doesn't seem to be in China! There is even the legendary pastry Cova, twin of the one in Via Montenapoleone in Milan (I don't want to know the prohibitive prices for his legendary Sacher!).
The visit to Shanghai is not complete unless you visit one of the temples in this bustling city. I chose to visit the beautiful Jing'an Temple, a fascinating Buddhist temple, all in teak wood. The vision of of the sacred buildings immersed in the metropolitan architecture was incredible.
I leave you with pictures that tell more than a thousand words.
A big kiss to you all!



DSC_1125

Dalla passerella del World Financial Center.
From the walkway of the World Financial Center. 



DSC_1179


Il tempio Jing'an.
The Jing'an Temple.



DSC_1092


Gente coraggiosa a Shanghai.   ;)
Brave people in Shanghai.      ;)



DSC_1150




DSC_1143




DSC_1187




DSC_1110




DSC_1154





Vita notturna a Nanjing Road.
Nightlife in Nanjing Road.



DSC_1075




DSC_1063

La ex Concessione Francese.
The ex French Concession.



DSC_1161



DSC_1059



DSC_1153




DSC_1148




DSC_1089




DSC_1137




DSC_1094



DSC_1174




DSC_1079





DSC_1091




DSC_1064




DSC_1071




DSC_1065













28 comments:

  1. I tuoi post mi fanno sentire sempre un po' in viaggio, anche se io non viaggio mai, eh eh. Mi compiaccio di veder che anche tu vai in giro vestita 'sportiva' quando viaggi, non ho mai capito come si fa a girare una città con tacco 12!
    Comunque dovresti scrivere davvero un manuale per il turista sulle varie località che hai visitato!

    ReplyDelete
  2. ciao Marina, proprio ieri ho incontrato un designer che vive a Shanghai a da li una amica mi ha portato degli orecchini a forma di occhiali da sole, lei e lo stilista me ne hanno parlato bene;) e non avevo dubbi che anche il tuo reportage fosse belissimo come sempre ! io ho le vertigini , per cui forse svenirei sulla passerella ;))
    ma mi piacerebbe molto vedere la città nei suoi aspetti sia tradizionali che moderni che ci descrivi tu,
    alcune immagini mi ricordano il museo ' oriente di Lisbona, in cui avevo fatto tantissime foto,
    ed ero rapita da tanta bellezza, anche se forse sarebbe meglio vederla nei suoi luoghi d 'origine come fai tu ;)
    un grande abbraccio!!! e posta ancora che sono curiosa del resto delle foto tue dell'estate ne avrai migliaia!
    kiss, amy

    ReplyDelete
  3. Spettcaoliari le foto, come sempre!
    Cina e' veramente un paese pieno di contrasti e realta' differenti.. Ho una mia cara amica dalla Cina e mi racconta certe storie incredibili.. Mi sono anche meravigliata sui paesaggi, quando ho svogliato uno dei suoi libri portato da casa. Li' trovi di tutto! Dai paesaggi tropicali fino ai steppi gelidi in alto in montagne!

    Un saluto grande da Londra e aspetto con anzia i nuovi post! :)

    Merilin.
    http://cafenaivete.blogspot.co.uk/2012/09/london-design-festival-lets-head-to.html

    ReplyDelete
  4. Ciao Marina, mio marito é rimasto affascinato quanto te da Shanghai....credo proprio di essermi persa qualcosa sia dal punto di vista architettonico, spirituale,e dello shopping.....le spose erano il tuo chiodo fisso ehhh in CIna??^___^ baci elena www.tuttepazzeperibijoux.com

    ReplyDelete
  5. Wow, fantastic city!
    It's impressive the match between modern and traditional, it's clean luxury and beautiful. Great pics, as always!
    kisses

    http://lallistaste.blogspot.com/

    ReplyDelete
  6. Amazing pictures and what a great city.
    I hope everything is well in Italy.

    http://www.atitelavoyacontar.com

    ReplyDelete
  7. i almost booked a ticket for Shangai this year but changed my mind in the last moment and decided to go to Thailand! great photos!

    xoxo,

    Fashion Fractions

    ReplyDelete
  8. Splendida città, anche se preferisco Pechino che mi ha colpito di più per essere ancora (non so per quanto) più tradizionalmente cinese, ciao.

    ReplyDelete
  9. Forse il mio commento è banale, ma ogni volta che vedo le tue foto non riesco a smettere di pensare "WOW!".

    ReplyDelete
  10. Marina, questi reportage sono incredibili!
    Un bacione!
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

    ReplyDelete
  11. sembra una cittá affiscinante e ricca di sorprese..e dalle tue parole si possono immaginare un'infinitá di cose ;)
    Un saluto,

    Stefan@lga

    carried-by-the-wind.blogspot.com

    ReplyDelete
  12. ogni volta le tue fotografie riescono a farmi sognare <3 complimenti Marina sei una fotografa eccezionale <3

    ReplyDelete
  13. che bella!!!voglio vederla anch'io!!!! splendida questa città, meravigliose le foto!!!che vertigini sulla passerella!!un bacione!!!

    ReplyDelete
  14. Ciao Bellissima... adesso vedo che sei anche scrittrice.... ah vedi io che pensavo proprio a riscrivere u manualetto per la vita!!! Baci
    Isabella ( delle GIli Islands)

    ReplyDelete
  15. ciao Marina! Isabella ( delle Gili islands)

    ReplyDelete
  16. Un viaggio molto affascinante che ha accentuato la voglia d'oriente che sempre piu' si fa' sentire. E che dire delle tue foto? Che dovresti fare la fotografa!

    Chris - blogdiviaggi

    ReplyDelete
  17. Quando ho finito di leggere il tuo splendido post mi sono commossa: ho avuto la fortuna di andare moltissime volte a Shanghai e anche di viverci per un certo periodo ed è una città in cui ho assolutamente lasciato il cuore. Sembra la classica frase fatta, eppure è vero: Shanghai è un posto magico, un posto in cui io mi sentivo a casa nonostante fosse una realtà diversissima dalla nostra, ma che sentivo e sento molto più vicina di certe città europee. Ho avuto la fortuna di iniziare a "frequentarla" (Shanghai non si visita, secondo me, ma si vive da dentro) all'inizio degli anni 2000 (nel 2004 per la precisione), quindi nel momento del suo boom economico, culturale, ecc., ma anche ancora in una fase in cui le persone nutrivano molto scetticismo verso la Cina (che posto è?? terzo mondo?? c'è la SARS!,...) e di quello che era davvero si sapeva in fondo molto poco. Ci sono così tante cose da vedere e da fare che non riuscirei a fare un elenco. Di sicuro anche solo passeggiare per le strade è affascinante da morire e io non mi stanco mai, quando sono a Shanghai, di passare le ore affacciata alla finestra di qualche piano altissimo a guardare giù: c'è vita tutto il giorno e tutta la notte e si vede davvero di tutto (in senso positivo). Purtroppo i contrasti sono sempre di meno, le casette di fianco ai grattacieli, i negozietti microscopici fuori e infiniti dentro accanto a palazzi chilometrici, ma si trovano ancora. Il mio palazzo preferito è quello a forma di matita, o di artiglio e trovo splendido il tempio del Buddha di Giada. Immancabile la tappa a vedere gli acrobati! ... Non so cosa dire, Marina, grazie di questo post dedicato alla città che dopo Milano amo più al mondo! :)
    Un bacione e a presto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. grazie Laura per il tuo prezioso commento che arricchisce con la tua importante testimonianza il mio post.
      sei fantastica!
      un bacione grande.

      Delete
  18. passavo di qua.... e ho fatto un giretto a shanghai...un abbraccio elena www.tuttepazzeperibijoux.com

    ReplyDelete
  19. Leggendo il tuo diario di viaggio su Shanghai ho rivisto tutti i luoghi che ho visitato durante il mio viaggio nel 2010 in occasione della World Expo.
    E' una metropoli meravigliosa.
    Belle anche le foto e tu splendida.

    ReplyDelete
  20. Love pictures Marina
    Congratulations
    xoxo

    ReplyDelete
  21. I am from Shanghai, so glad you visited my hometown!

    ReplyDelete
    Replies
    1. ciao Xirong, I'm so glad that you liked my post!!!
      ciao my dear friend!

      Delete
  22. Ciao cara Marina! Sono tornata un po' indietro con i tuoi bellissimi post (purtroppo questo periodo mi lascia poco tempo per scrivere e commentare) e non sai che sorpresa ho avuto vedendo questo su Shanghai, una città che ho apprezzato molto lo scorso anno e che ho raccontato anch'io proprio in questi giorni sul mio blog! Una piacevolissima coincidenza :-D
    E' fantastico vedere quel grattacielo in costruzione accanto al "cavatappi"... io l'ho visto appena iniziato ed ora hanno già quasi finito i lavori... magari fossero così veloci anche nel nostro bel Paese!
    Un bacione
    Francesca

    http://thetraveldiaryblog.blogspot.it/

    ReplyDelete